DOCTYPE HTML PUBLIC "-//W3C//DTD HTML 4.01 Transitional//EN" "http://www.w3.org/TR/html4/loose.dtd">

GIOVANI SCIENZIATI CERCANSI


Ecco i siti internet che i ragazzi di questo laboratorio hanno trovato utili per studiare!


Un sito in inglese per studiare le cellule

Martedì 5 ottobre 2010

Siti internet come questo ci permettono di studiare con lo strumento tecnologico che più amiamo, cioè il computer. In questo modo, un po' del tempo trascorso al computer potrebbe essere usato proprio per studiare!

Andrea Coppotelli, 1aH.

Ripassiamo le tabelline!

Martedì 9 novembre 2010

Ecco come far ripassare le tabelline a tutti, dico tutti, gli studenti...Oggi gli studenti del laboratorio sono rimasti ben 10 minuti (un record!!!!) incollati al computer senza alzarsi, parlottare, ridere, scherzare, chiedere di andare in bagno...Tutti alle prese con la tavola pitagorica!

Manuela Casasoli

GeoGebra: un ottimo software scaricabile gratuitamente per studiare geometria e non solo...

Martedì 11 gennaio 2011

Edoardo Ermini della classe 1aD si è divertito con GeoGebra a riassumere una lezione sul piano cartesiano e a schematizzare il sistema Terra-Luna e il nostro sistema solare. Nonostante qualche errorino (le orbite non sono proprio circolari e i pianeti non sono rappresentati in scala...), Edoardo ha dimostrato come GeoGebra possa essere utile non solo per schematizzare gli argomenti di geometria e quindi studiarli, ma anche per preparare ottimi schemi riassuntivi di scienze.
Bravo Edoardo!

Manuela Casasoli

Lavori in corso

Martedì 18 gennaio 2011

Cari ragazzi ecco alcuni siti per cominciare a lavorare!

Manuela Casasoli

Ecco i siti selezionati dai ragazzi!

Serpenti velenosi.

Un'anaconda all'attacco.

Un gioco: "snakes"...!!!

Martedì 15 febbraio 2011

Nel secondo trimestre il tema del laboratorio è proprio studiare con Internet. Andrea Coppotelli, Filippo Rellini e Niccolò Ceci sono stati i primi a terminare il loro lavoro! Ed eccolo qui: I rettili.

Andrea Coppotelli, Filippo Rellini e Niccolò Ceci

Ecco due siti istruttivi per studiare i fiori...in inglese!

The flower.

Più difficile...ma ben fatto..

Martedì 22 febbraio 2011

Chiara e Cristina hanno dedicato la loro ricerca in rete ai fiori ed ecco il loro bel lavoro: I fiori.

Chiara Esposito e Cristina Adami

In questo sito troverete tutte le statistiche riguardanti la diffusione dell'AIDS nel mondo.

Worldwide HIV & AIDS Statistics.

Martedì 22 febbraio 2011

Nausikaa e Letizia si sono dedicate ad una utile ricerca sull'AIDS: Notizie sull'AIDS.

Nausikaa Maldari e Letizia Nuzzo

Bernardo e Giordano hanno scelto la biologia molecolare e la genetica ed ecco la loro ottima raccolta di siti internet.

Siti utili per studiare.

Martedì 22 febbraio 2011

Vi consigliamo di vedere i siti riportati nel nostro lavoro. Abbiamo scelto siti per ragazzi che riportino anche delle animazioni, allo scopo di rendere più facile lo studio. Secondo noi la cosa migliore è prima studiare sui libri, poi per rendere meno noioso e faticoso lo studio, bisogna approfondire quest'ultimo con siti che contengano animazioni e che siano facili da capire. A noi è servito molto perché abbiamo ampliato il nostro sapere modificandolo e approfondendolo.

Giordano Marsiantonio e Bernardo Ranchino

Morgana e Luca hanno scelto veramente ottimi siti per appassionarsi allo studio dell'Universo!.

In questo sito si può vedere una simulazione del nostro sistema solare, come funziona, come è attualmente, come era in passato o come sarà nel futuro. Simulazione del sistema solare.

In questo sito possiamo trovare in breve la storia del big bang: è scritto in maniera semplice e che tutti lo possano capire, esponendo abbastanza bene concetti complessi. L'universo "for kids" in italiano.

Quì abbiamo trovato immagini e vari giochi sul sistema solare e l'universo. Specialmente delle brevi descrizioni sui pianeti, Venere, Marte, Terra, Saturno, Urano, Nettuno, Mercurio e Giove. Inoltre il sito è in inglese, ma comunque comprensibile. Kidsastronomy.com.

Quì ci sono parecchie immagini dell'universo e le stelle, che ci hanno colpito. Spiegano anche un sacco di fenomeni con le foto e le descrizioni. L'universo "for kids" in inglese.

In ultimo abbiamo trovato quì giochi e puzzle, con cui si possono conoscere pianeti, le stelle e anche il nostro pianeta. Windows to Universe.

Martedì 22 febbraio 2011

Noi abbiamo scelto questo argomento perchè non era banale. L'universo è stato sì trattato da molte molte persone, ma noi cercheremo di prendere in considerazione il punto di vista dello scienziato Stephen Hawking (Il sito del Professor Hawking.) L'universo è uno spazio infinito, dove si trovano stelle e pianeti e molti altri corpi celesti. La Terra si considera l'unico di questi, con forme di vita intelligenti. Hawking sostiene che sia alta la probabilità di trovare vita microbica in altri pianeti, ma molto bassa quella di incontrare vita intelligente. A noi questo argomento è piaciuto molto da subito perchè l'abbiamo trovato estremamente affascinante. Inoltre stiamo preparando un'intervista da mandare via email al Professor Hawking, con delle nostre domande sulla sua teoria. Ci è piaciuto molto fare ricerche sull'argomento, certo all'inizio è stato difficile, ma poi abbiamo capito come fare e ci siamo molto divertiti a cercare in internet.

Morgana Animobono e Luca Beuthan

Davide ha trovato un sito di un "animation designer" italiano in cui sono state raccolte tre animazioni eccezionali di fisica molto difficile, proprio quella che piace a lui!!!

I quark.
La radioattività.
Un acceleratore di particelle.

Martedì 1 marzo 2011

Questo sito mi ha aiutato a capire casa sono i quark. credo che queste animazioni facciano capire più facilmente cose che altrimenti sarebbero molto complicate da comprendere.
I quark sono particelle fondamentali della materia e si combinano per formare particelle più complesse come i protoni che sono composti da quark up e quark down. I quark non esistono isolati in natura. Hanno una carica di "colore" che si presenta in tre forme dette per convenzione "verde", "rossa" o "blu" che essi si scambiano in continuazione tramite i gluoni, particelle che mediano la forza nucleare forte e che impediscono al quark di uscire dal protone. Per questo motivo non esistono liberi in natura. I gluoni si potrebbero immaginare come un sistema di molle...Guardate l'animazione e capirete perché.

Sempre in questo sito, mi ha interessato anche la parte sulla radiottività, che spiega in poche parole e tramite delle animazioni, cosè è, come funziona, cosa è il decadimento alfa, beta e gamma e la pericolosità di ognuno (quello alfa è il meno pericoloso, quello gamma il più pericoloso).

Vi consiglio anche il gioco interattivo sull'acceleratore di particelle.

Davide Vinciarelli


Manuela Casasoli (manuela_casasoli@yahoo.it)