Ciò che è dimostrato e ciò che non lo è

Cari ragazzi questo approfondimento è dedicato ad Ayoub Ait Madjar che, "sotto ricatto", sa essere un bravo studente.
Nel numero di febbraio 2017 della rivista "Le Scienze" c'è un articolo che è molto importante divulgare. Si parla di 5 fatti irrefutabili che spesso sono messi in discussione dalle chiacchiere insensate di alcuni ignoranti, diffuse in rete. È molto importante che le nuove generazioni (e non solo) siano educate a distingure le fonti affidabili da quelle che non lo sono. Anche la prestigiosa rivista Nature aveva dedicato lo scorso anno un articolo a questo tema (leggi anche Falsi miti duri a morire).
La scienza non propone mai verità assolute e il progresso scientifico dimostra come il suo cammino sia costellato da risultati spesso provvisori, successivamente generalizzati, approfonditi o addirittura confutati. Basti pensare alle placche della crosta terrestre. Prima di Alfred Wegener si pensava che fossero immobili, ma poi la teoria della deriva dei continenti ha permesso di dimostrare che sono in costante movimento. Il bello della scienza è anche e soprattutto questo, un esperimento ben pensato e realizzato, in particolare nel nostro mondo altamente tecnologico, può sempre portare a nuove e rivoluzionarie scoperte. Tuttavia, è anche vero che ci sono fenomeni scientifici ampiamente dimostrati, incofutabili e universalmente accettati da chiunque si occupi di scienza in maniera seria. Se qualcuno mette in discussione questi, semplicemente è un ignorante.
Cominciamo...

Il quotidiano del 9 luglio 1947 della città di Roswell (USA), dove "sarebbe atterrato" un disco volante...
(https://en.wikipedia.org/wiki/Roswell_UFO_incident#/media/File:RoswellDailyRecordJuly8,1947.jpg)

"1" - L'unica spiegazione ragionevole della diversità della vita è l'evoluzione
"Alla fine, si è acceso un barlume di luce, e io sono quasi convinto (un'opinione opposta a quella che nutrivo all'inizio) che le specie non siano (è come confessare un omicidio) immutabili", parole di Charles Darwin. La teoria dell'evoluzione biologica è stata dimostrata da moltissimi dati, eppure è ancora una delle più controverse e non è difficile capire perché. Studi di genetica, geografia, ecologia, archeologia, antropologia, linguistica dimostrano che gli aborigeni australiani sono geneticamente più vicini agli abitanti dell'Asia meridionale che non agli africani. Esistono fossili che dimostrano almeno sei stadi intermedi nell'evoluzione delle balene. I ritrovamenti fossili degli ominini, separati dagli scimpanzè 6 milioni di anni fa, raccontano senza ombra di dubbio l'evoluzione del genere Homo. Non troveremo mai fossili di mammiferi negli strati rocciosi dove troviamo i trilobiti, perché sono separati da milioni di anni di evoluzione. Siamo pieni di organi vestigiali che ci ricordano da dove veniamo (denti del giudizio, capezzoli maschili, peli corporei, appendice, coccige). Chiunque di voi studierà biologia non potrà non condividere la frase di Theodosius Dobzhansky "Nulla ha senso in biologia, se non alla luce dell'evoluzione".
"2" - L'omeopatia non ha alcuna base scientifica
"L'evidenza indica che c'è un settore fasullo che offre ai pazienti nulla più che fantasticherie" (Simon Singh & Edzard Ernst). L'omeopatia si basa sul pensiero ascientifico di un medico tedesco vissuto all'inizio del 1800, Samuel Hahnamann. Il principio dell'omeopatia è questo: se il caffè tiene svegli, il caffè diluito vi farà dormire, tanto più sarà diluito e tanto maggiore sarà l'effetto. Non c'è bisogno di essere esperti di fisica, chimica e biologia per capire che questa affermazione è completamente insensata. L'omeopatia funziona, forse, solo come placebo. Cioè equivale a non curarsi pensando di farlo. Ci sono persone che comprano prodotti con all'interno un fantomatico "Oscillococcinium" per curare l'influenza. Queste persone devono sapere che il nome deriva dai "batteri oscillanti" visti da un medico francese nel sangue di vittime dell'influenza e nel fegato di anatre... È bene anche che sappiano che nessuno ha più visto questi batteri e che stanno spendendo soldi per un po' d'acqua... Se rimedi omeopatici vengono presi per l'influenza poco male, ma purtroppo c'è chi è morto rifiutandosi di prendere farmaci efficaci e pensando di curarsi con l'omeopatia. "La persistenza dell'omeopatia è una dimostrazione dell'incapacità di pensiero critico del pubblico".
"3" - Le teorie del complotto per il cambiamento climatico sono ridicole
Verso la fine del XIX secolo John Tyndall disse che l'anidride carbonica intrappola la radiazione infrarossa. Dato che la temperatura di un pianeta dipende dall'equilibrio tra l'energia che riceve dal Sole e la radiazione infrarossa riemessa nello spazio, l'aumento di anidride carbonica (e altri gas con lo stesso effetto) nell'atmosfera avrà come conseguenza (facile da capire) il riscaldamento globale del pianeta. Anche se qualcuno non volesse accettare questa conclusione scientifica, restano le osservazioni che, ahimé, possiamo fare oggi: aumento delle temperature medie globali, innalzamento dei livelli dei mari, diminuzione dei ghiacci polari, aumento dell'intensità dei fenomeni atmosferici. Il riscaldamento globale è un effetto causato dalle attività umane come l'uso di combustibili fossili e la deforestazione. Ma qualcuno continua a parlare di un complotto...

I vaccini non provocano l'autismo!
(https://shotofprevention.files.wordpress.com/2015/02/vaxnoautism1.png)

"4" - I vaccini non causano l'autismo
Vent'anni fa un articolo, poi ritrattato e smentito da decine di studi, ipotizzò una relazione tra vaccini e autismo. Questo articolo ha avuto un'influenza incredibile sul grande pubblico e la comunità scientifica ha dovuto lavorare alacremente per porre rimedio alle conseguenze di questa falsa relazione. Era consolante pensare che l'autismo non avesse una base genetica, i vaccini erano un colpevole "comodo". Oggi la scienza, quella seria, è riuscita a scardinare definitivamente questo assurdo legame tra vaccini e autismo. Ma gli effetti delle mancate vaccinazioni si fanno sentire. Negli USA nel 2015 un'epidemia di morbillo si è diffusa a macchia d'olio da un parco della Disney in California arrivando a toccare 24 stati. È di questi giorni la notizia dell'aumento significativo in Italia di casi di morbillo in persone non vaccinate. Per fortuna, non ci sono più solo le voci dei medici, ma anche i genitori cominciano a protestare perché altri, scegliendo di non vaccinare i propri figli, mettono a rischio tutti i bambini. Ci sono voluti 20 anni!
"5" - Non esistono prove credibili di visite aliene
Per quanto mi piacerebbe venire a contatto con forme di vita aliena, purtroppo ciò non è ancora avvenuto! Se avete visto video di presunte autopsie di qualche extraterrestre, ebbene si tratta di bufale. Milioni di persone negli USA dicono di essere stati rapiti dagli alieni, nel deserto del Nevada c'è la "misteriosa" area 51 e molti sono pronti a giurare che gli alieni catturati siano conservati proprio lì, così come sono molti quelli che dicono di aver avvistato un UFO. Ebbene, no, non ci sono prove e quasi tutti gli avvistamenti si sono rivelati infondati. Quasi tutti... Ovviamente scherzo. Ma come dice l'autore dell'articolo, Seth Shostak, del SETI, se anche gli alieni fossero sulla Terra per ora non ci hanno disturbato più di tanto!

Cari ragazzi controllate sempre la fonte delle notizie che leggete, che ascoltate e che condividete!

Referenze

AA.VV. (2017) 5 cose che sappiamo essere vere. Le Scienze, 582: 28-35.

Manuela Casasoli (manuela_casasoli@yahoo.it)